Di fatto non è stampato e sto cercando ancora un editore... che apprezzi (a prezzi) le mie battute e freddure per ridere ridere e... ridere
 
"Il libro"

Il libro nasce una sera mentre guardando la TV penso ad una battuta, rido, e siccome ne ho sempre dette e pensate tante ma poi dimenticate, questa me la scrivo.
L'umorismo, ridere, far ridere con battute e freddure mi è sempre piaciuto.
Decido di aggiungere le battute e freddure che dico al file dove ho scritto la prima battuta. Una raccolta del mio umorismo.
Una pagina, due pagine, a questo punto cerco di spremere la memoria... ma penso tra me e me "memoria???" Non ho memoria, mi scordo cose dette cinque minuti prima, la mia memoria è famosa per non esserci.
In poco tempo, semplicemente scrivendomi le battute e i modi di dire che utilizzo in ufficio o a casa, le pagine sono una decina. Mando una email ai vari amici per chiedere a loro di ricordarmi episodi, battute, freddure o ca%%ate dette. Cerco di scrivermi tutte le cavolate che dico.
Incomincio a numerarle. Il lavoro si complica e spesso mi scordo di scriverle. Incomincio a prendere appunti sintetici con il registratore vocale del cellulare, ma essendo sintetici mi capita di non ricordarmi completamente la battuta o l'episodio. Sono convinto che se avessi avuto memoria di libri ne avrei già scritti 2 :-D
In certi momenti penso che non arriverò al dunque anche perchè rileggendo modifico di continuo le cose già scritte.
Rileggi e modifica, scordati una battuta, non ci pensare, prendo una pausetta di un po' di tempo... molto tempo... anni.
Quanti anni? E mica me lo ricordo! Che vi ho detto che ho problemi di memoria?
(oggi, 26/05/2010, mi sono ricordato di una stupidata che dissi nel 1999, e poi i maligni dicono che ho problemi di memoria. Dicevo?)
Stimolato da Paola & Paola che ogni tanto mi chiedono a che punto sono arrivato, riprendo a scrivere. Piano piano arrivo a mettere su oltre 70 tra battute scenette e cavolate varie.
Ma a questo punto, quasi non mi fermo più. Più di una volta mi impongo di non aggiungere al documento principale altre battute ma mi scordo... Non riesco a dire basta, ho già creato altri due file che contengono o scene con situazioni non adatte per un libro o battute che dovrei sviluppare e non voglio, devo chiudere il libro e mettere le nuove cavolate su un altro file. DEVO!!!
No, nulla da fare, arrivo a oltre 90 battute.
Mi decido a risistemare il filo logico e cerco di fermarmi, ma di fatto, capisco che l'unico modo è quello di depositare il libro alla SIAE. Anche il giorno prima di depositarlo, faccio modifiche e aggiungo in extremis delle battute.
Luned́ 24 maggio 2010 lo deposito e metto un punto. Ora inizia una nuova avventura, trovare qualcuno interessato a pubblicarlo o ad utilizzare il mio umorismo per altre realtà.

Ringrazio ancora Paola & Paola che mi hanno supportato e "sopportato" ma soprattutto aiutato e spero si siano fatte belle risate leggendolo.
Cià


 

Copyright © Arnaldo Maggiora Vergano - Tutti i diritti riservati
È vietata la riproduzione, modifica e ridistribuzione, anche parziale, in qualsiasi modo e su qualsiasi media dei contenuti di questo sito. Ma soprattutto la foto... non fate disegnetti stupidi :-D

  Site Map